Prosa

La Vita davanti a sé

di Romain Gary

  • Martedì, 25 Gennaio 2022 - 21:00

Silvio Orlando

 

direzione musicale Simone Campa
con l'Ensemble dell'Orchestra Terra Madre

scene Roberto Crea
disegno luci Valerio Peroni
costumi Piera Mura
assistente alla regia Maria Laura Rondanini
riduzione e regia Silvio Orlando

 

 

Oscar per il miglior film straniero nel 1978 e recente remake con Sofia Loren, il romanzo La vita davanti a sé di Romain Gary è la storia di Momò, 
bimbo arabo di dieci anni che cresce a Parigi nella pensione dell’anziana mondana ebrea Madame Rosa, scampata ad Auschwitz, che sbarca il lunario prendendosi cura degli “incidenti sul lavoro” delle colleghe più giovani. Momò oramai adulto, musicista, riavvolge il nastro della vita. 
Tra motivetti leggeri e musica klezmer, con tanto di band in scena, Momó sogna "leggi sulla sulla felicità” nella sua"vita schifa” costellata di povertà.

Un romanzo commovente e attuale, che racconta di vite sgangherate che vanno alla rovescia, ma anche di un’improbabile storia d’amore toccata dalla grazia. 
Gary ha anticipato senza facili ideologie e sbrigative soluzioni il tema dei temi contemporaneo, la convivenza tra culture religioni e stili di vita diversi. 
Il mondo ci appare improvvisamente piccolo, claustrofobico, in deficit di ossigeno. Il Teatro non certo può indicare vie e soluzioni, ma una volta di più raccontare storie emozionanti, commoventi, divertenti, chiamare per nome individui che ci appaiono massa indistinta e angosciante. 

Raccontare la storia di Momò e Madame Rosa nel loro disperato abbraccio contro tutto e tutti è necessario. 
Le ultime parole del romanzo di Gary dovrebbero essere uno slogan e una bussola in questi anni dove la compassione rischia di diventare un lusso per pochi: bisogna voler bene.

Regole Covid-19

COVID-19 - disposizioni

GREEN PASS

Si ricorda al gentile pubblico che l'accesso alle attività negli spazi del Teatro alle Vigne è consentito esclusivamente alle persone munite della Certificazione verde Covid-19. www.dgc.gov.it

MASCHERINA

Per accedere è altresì obbligatorio indossare la mascherina chirurgica (o livello superiore di protezione), che dovrà essere mantenuta per tutta la durata dello spettacolo. È vietato l'uso di mascherine di comunità.

ALTRE INDICAZIONI

Per evitare code e assembramenti si invita il pubblico a presentarsi presso il luogo di spettacolo con anticipo rispetto all’orario di inizio.

Il pubblico è invitato a utilizzare gli erogatori di gel igienizzante collocati all'interno degli spazi del Teatro. I posti assegnati garantiscono il rispetto delle norme sul distanziamento interpersonale.

€25 Intero / €19 Senior / €12 Under25

 

produzione
Cardellino

www.cardellino.eu